Global menu

Our global pages

Close

Inidoneità, licenziamenti con verifica

  • Italy
  • Labor law and trade union issues - Practical help guide

12-06-2017

Provvedimento illecito se c’era la possibilità di adibire il lavoratore ad altre mansioni

Il licenziamento intimato per la sopraggiunta inidoneità del lavoratore alla sua mansione impone una serie di precauzioni al datore, per non rischiare di incorrere nella illegittimità del recesso.

Alcuni spunti interessanti arrivano da una sentenza recente della Corte d’appello di Bologna (576 del 4 maggio 2017), emessa in seguito al reclamo promosso da una società, contro una sentenza del Tribunale di Parma, in sede di opposizione, nel rito “Fornero”.

Il Tribunale aveva dichiarato illegittimo un licenziamento intimato per sopravvenuta inidoneità alla mansione, ritenendo violato l’obbligo di repêchage, perché la perizia medicolegale disposta dal giudice avrebbe individuato, in azienda, almeno due posizioni compatibili con lo stato di salute della lavoratrice licenziata.

 

For more information contact

< Go back

Print Friendly and PDF
Subscribe to e-briefings